Il ven. Ghesce Lharampa Lobsang Sherab

È il Maestro spirituale dell’Istituto Kalachakra dal 2007. Nato a Giethang, sull’Himalaya orientale, il 17 marzo 1972 in una famiglia di Tibetani: il padre originario di Huizan (Tibet Centrale) e la madre di Tawang (Arunachal Pradesh, regione tibetana dapprima, diventata ora provincia indiana). Suo padre, insegnante di Tibetano e di Hindi presso le scuole di Tawang, dove si era trasferito con la famiglia, gli ha insegnato entrambe le lingue. Ghesce Lobsang Sherab ha vissuto con i genitori fino all’età di nove anni per entrare successivamente nel monastero di Gaden Jangtse (India del Sud, Stato di Karnataka) e prendere, all’età di dieci anni, i voti minori (36 impegni) dal Maestro Kyabje Song Rinpoche. Per dieci anni ha studiato in monastero sotto la guida di Rinpoche Ghesce Lobsang Ngawang, superando tutti gli esami annuali. A 20 anni ha preso i voti maggiori (253 impegni) direttamente da Sua Santità il XIV Dalai Lama, Tenzin Gyatso. Nei successivi sei anni, insieme agli studenti dei monasteri di Ganden, Sera e Drepung, ha superato tutti gli esami previsti dal curricolo, conseguendo l’ambito titolo di Ghesce Larampa (dottore in filosofia, etica, metafisica, logica e dialettica). Nel 1997 ha studiato presso il monastero tantrico di Gyumed, sotto la guida di Rimpoche Ghesce Giampel Choeta. Il 5 maggio 1998 Ghesce Lobsang Sherab è giunto a Roma, presso l’Istituto Samantabhadra per avviare il centro Giang Ciub di Bergamo.

Attualmente guida ed ispira anche tutte le attività ed i progetti legati al Centro Giang Ciub di Bergamo, al Monastero tibetano di Cisterna di Latina ed al Centro Giamsé di Roma. In particolare, è stato l’ispiratore dell’associazione non lucrativa KAILASH ONLUS, che sostiene attraverso le adozioni a distanza, la causa dei profughi tibetani e ha avviato nel giugno 2007 la Federazione dei centri associati GADEN JANGTSE FEDERATION-EUROPE

Opera incessantemente per la promozione della pace e la salvaguardia dei diritti umani; ha guidato, in questi ultimi anni, numerosi ritiri di studio e di meditazione e ha condotto seminari di approfondimento e corsi di Filosofia Buddhista.

E’ stato il coordinatore nel 2005 della tourneé dei Monaci Tibetani del Monastero di Gaden Jangtse (Karnataka State -India del Sud) finalizzata ad una raccolta fondi per fronteggiare le emergenze dei profughi che continuano ad affluire, nei monasteri indiani, dal Tibet e dalle zone della fascia himalayana

Nel 2008 il Monastero di Gaden Jangtse gli ha affidato l’organizzazione e il coordinamento della Mostra " THANGKA - Il Tibet si racconta" che ha portato in Italia, per la seconda volta, 7 Monaci Tibetani.