Adozioni a distanza, aiuti umanitari ai profughi

KAILASH ONLUS

Via Fiume 11, 24030 Paladina (BG)

 

Responsabile per la Svizzera:

Jacqueline Singenberger

attiva presso l’Istituto Kalachakra

 

Via Sabbione 2, 6946 Ponte Capriasca

079 467 33 92

e-mail: jacqueline.singen@gmail.com  

Conto chèque postale 69-477868

 

Kailash Onlus si è costituita il 24 novembre 2005 ed ha lo scopo di sostenere, soprattutto attraverso le adozioni a distanza, i profughi tibetani e i bambini che vivono nei paesi della fascia himalayana e i monaci tibetani che risiedono nel Monastero di Gaden in India.

Molte famiglie tibetane, prive di mezzi, mandano in Monastero i propri figli anche in tenera età.

La riserva Tibetana su cui sorge il monastero di Gaden si trova nella foresta tropicale dell’India del sud, nell’entroterra della costa occidentale dell’Oceano Indiano, a circa 200 km dall’aeroporto di Goa, in località Mundgod, un villaggio rurale molto povero. La città più vicina è Hubli, che dista circa un’ora d’auto dal Monastero.

Il monastero è circondato da terreni agricoli e gli esuli Tibetani hanno deforestato con le mani e con strumenti rudimentali il terreno che ora abitano e su cui coltivano ciò che serve per una minima sussistenza (riso e mais soprattutto).

L’ispiratore del Progetto Adozioni a distanza e della creazione di Kailash Onlus, tramite il Centro Giang Ciub di Paladina (Bergamo) e la preziosa collaborazione della sua presidente Isabella Testi, è la guida spirituale dell’Istituto Kalachakra, Ghesce Lobsang Sherab

I beneficiari del progetto Adozioni a distanza, grazie alla generosità degli sponsors, possono vivere una vita più dignitosa. La quota di mantenimento di una adozione è di franchi 300.- l’anno. Le quote raccolte vengono interamente versate al Monastero, in India, attraverso un bonifico internazionale. I partecipanti al progetto ricevono regolarmente informazioni in merito ai propri adottati.